Venerdì 20 Settembre 2013

Nella roggia dopo un incidente
Trovato il corpo dell'ex bidella

Il corpo senza vita di Daniela Belotti, la pensionata di Cividate scomparsa mercoledì mattina nelle acque di una roggia del paese, dove era precipitata dopo avere oltrepassato il guardrail contro il quale era finita in bicicletta, è stato trovato venerdì mattina.

Intorno alle 11,15 è stato notato nel canale irriguo nei pressi della cascina Bazzarda, nel territorio di Covo, al confine con Calcio. Trascinato dalla corrente, ha percorso circa 3 o 4 chilometri, probabilmente rimanendo sommerso visto che le ricerche finora non avevano dato esito. Lo ha visto uno dei componenti delle squadre impegnate nella ricerca.

Le operazioni di ricerca dell'ex bidella erano scattate subito dopo l'incidente hanno visto impegnati una settantina di persone, tra vigili del fuoco, volontari dei sommozzatori e della Protezione civile. Tutti all'opera per scandagliare il fondo dei numerosi canali irrigui che si diramano nella campagna cividatese e dei comuni confinanti, utilizzando gps che consentono di verificare ogni particolare del territorio in questione.

Mercoledì le acque avevano restituito il cellulare, la borsa e una ciabatta della donna; giovedì invece nelle campagne di Cortenuova, in località Santa Maria del Sasso, era stato ritrovato il golfino che Daniela Belotti indossava mercoledì mattina quando era finita in acqua.

Gli uomini impegnati nelle ricerche, mercoledì sera avevano anche posizionato due idrovore in corrispondenza del canale che sottopassa i binari della linea ferroviaria Milano-Venezia e di una vasca di contenimento situata vicino a una cascina. Erano i punti con l'accesso più difficoltoso e quindi per accedervi era necessario l'uso delle apparecchiature per aspirare l'acqua: ma le verifiche non avevano dato esito.

r.clemente

© riproduzione riservata