Venerdì 25 Ottobre 2013

L'Asl inaugura il nuovo Distretto
Tra i servizi l'ex Guardia medica

È stato inaugurata venerdì mattina la nuova sede del Distretto socio-sanitario dell'Asl di Bergamo, in via Borgo Palazzo 130 (ingresso 18/B), nei locali un tempo occupato dall'ospedale neuropsichiatrico.

Nel Distretto, come ha illustrato il direttore generale dell'Asl di Bergamo, la dottoressa Mara Azzi, hanno trovato un'idonea sede molti servizi, tra i quali quello di Continuità assistenziale (l'ex Guardia Medica) e l'ambulatorio pediatrico, aperto anche di sabato.

Il Distretto Socio Sanitario di Bergamo è senza dubbio il più grande della provincia dal punto di vista dell'estensione, geografica e non solo. Infatti, la struttura di offerta abbraccia un bacino di utenza che raccoglie complessivamente oltre 861.000 residenti in sei Comuni (Bergamo - Gorle -Torre Boldone - Ponteranica - Sorisole - Orio al Serio).

L'INTERVENTO EDILIZIO
L'ex O.N.P. ubicato a Bergamo in Via Borgo Palazzo 130, sorge su un' area di circa 9 ettari ed è costituito da un insieme di 24 edifici ancora denominati còn l'originario nominativo di padiglioni, differenziati in base alla funzione sanitaria che ospitavano all'epoca della realizzazione alla fine del XIX secolo.

Il complesso è in parte di proprietà dell'Azienda Sanitaria locale della Provincia di Bergano, in parte dell'Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII, e per una piccolissima porzione del Comune di Bergamo. L'esigenza dell'intervento di ristrutturazione è scaturita dalla necessità di utilizzare al meglio il padiglione n. 6 di proprietà, denominato "Marzocchi Maschile".

L'intervento ha interessato solo il piano terra, riorganizzando sia l'ala ovest (sporteffi scelta e revoca e Commissione invalidi civffi), sia i corpi Nord ed Est inizialmente inutilizzati (ex sede del Centro Diurno Disabili). L'ASL attraverso l'intervento di ristrutturazione di tutto il piano terra, che occupa una superficie netta (esclusi i muri perimetrali) dU09..m circa, ha potuto razionalizzare e rendere più funzionali i servizi erogati. Ciò mediante l'accorpamento di una serie di funzioni armuinistrative, ambulatoriali e dei servizi forniti all'utenza da parte del Distretto Socio Sanitario di Bergamo.

Da ultimo è stato previsto anche l'insediamento del Servizio di Continuità Assistenziale con il rispettivo Ambulatorio Strutturato.

Poiché la ridefinizione interna degli spazi e l'adeguamento impiantistico voleva salvaguardare la continuità e la funzionalità dei servizi presenti nell'ala Ovest, sono state previste due distinte fasi operative, che interessando in momenti alterni le due ali del complesso, hanno consentito di non interrompere mai nessuno dei servizi erogati a favore dei cittadini.

Questo, naturalmente, è stato reso possibile anche grazie alla disponibilità del personale, che con grande spirito di adattamento, ha continuato ad operare anche in situazioni di pàrziale disagio.

ATTIVITÀ DISTRETI'UALI ALL'INTERNO DEL NUOVO COMPLESSO
* Ufficio Relazioni con il Pubblico
* Scelta e revoca del Medico e del Pediatra, esenzioni e assistenza all'estero
* Ausili Assorbenza
* Protesi e ausili, Ossigenoterapia
* Diabetologia, celiachia e nutrizione enterale
* Invalidi civili (gestione attività Commissione)
* Prenotazioni certificazioni di sanità pubblica (rinnovo/rilascio patenti e certificato porto d'armi)
* Assistenza Domiciliare Integrata
* Autorizzazioni per ricoveri all'estero, rimborsi e rimborsi specifici per dializzati
* Vaccinazioni
* Visite fiscali

Le attività del consultorio sono invece ancora svolte nello stabile che oggi ospita il saluto delle autorità,
il Padiglione 18.

I COMUNI DELL'AREA DISTRETTUALE DI BERGAMO
Bergamo - Gorle -Torre Boldone - Ponteranica - Sorisole - Orio al Serio.

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags