Vittorio apre il ristorante all'aeroporto
A Orio si chiama ViCook ed è per tutti

Ora la sosta all'aeroporto di Orio al Serio si arricchisce di un'attrazione gastronomica. Dopo un periodo piuttosto lungo di stop, riapre infatti il ristorante al piano superiore ma nella zona accessibile a tutti, prima degli imbarchi.

Vittorio apre il ristorante all'aeroporto A Orio si chiama ViCook ed è per tutti

Ora la sosta all'aeroporto di Orio al Serio si arricchisce di un'attrazione gastronomica. Dopo un periodo piuttosto lungo di stop, riapre infatti il ristorante al piano superiore ma nella zona accessibile a tutti, prima degli imbarchi.

Riapre con un nome ed una firma di prestigio, quella della ViCook (sottotitolo «feeling at home», sentirsi a casa) la società di catering aziendale che vede la partecipazione attiva della famiglia Cerea (Vi, ovvero Vittorio). Naturalmente ogni paragone con la casa madre sarebbe fuori luogo, ma certamente le basi sono di quelle che non lasciano dubbi sulla capacità di fornire un servizio di livello superiore (nel genere bistrot, ben s'intende). Per non sbagliare, perché in fondo «questa seppure per via indiretta è comunque una vetrina anche per noi» è entrato direttamente in gioco Chicco Cerea, il primogenito cui spetta in cucina il ruolo di capofila anche del relais tristellato.

«Abbiamo studiato il menu accuratamente, facendo rilevazioni sui gusti e sulle esigenze di un pubblico così variegato come è quello che transita per l'aeroporto. Chi viene da fuori troverà i piatti più classici della tradizione italiana, i primi in particolare. Gli italiani in partenza o in sosta d'attesa potranno invece cominciare il loro viaggio gastronomico approfittando degli speciali menu tematici che abbiamo chiamato "fuga all'estero", dai sapori esotici dell'India a quelli più convenzionali degli hamburger alla texana o dell'English Breakfast».

Si potrà mangiare a tutte le ore? «Operatività dalle 11 alle 23, continuato sette giorni su sette con servizio semplice ma al tavolo con la possibilità di consumare un breve spuntino ma anche un pranzo od una cena completa. Un centinaio di coperti disponibili con alcuni servizi gratuiti unici per l'aerostazione: un'area giochi per bambini attrezzata, wi-fi free in tutti gli ambienti, angolo business per ricarica iPad e cellulari, meeting e private room per chi arriva ad Orio per affari e vuole sbrigarli direttamente in aeroporto. E chi spende almeno 12 euro potrà parcheggiare gratuitamente l'auto per 2 ore, risparmiando 6 euro».

A proposito di prezzi, quanto si spenderà al ViCook di Orio? «Quindici euro per un piatto unico che è già un pasto completo compreso acqua e caffè; scegliendo dalla carta più portate si può arrivare al doppio, non di più». A meno che non si voglia riservare la private room per un menu in stile Vittorio...

Elio Ghisalberti

© RIPRODUZIONE RISERVATA