Domenica 12 Luglio 2009

L'Adsl in via Moroni, veloce
da un lato ma dall'altro non viaggia

Altro che avere il mondo a portata di click. In tempi in cui fioccano offerte per navigare veloci e l'Adsl è entrata nella casa di ogni internauta che si rispetti, ci sono ancora angoli in cui si viaggia in rete più o meno alla velocità di una lumaca. Ma chi è orientato a credere che questo possa ormai accadere solo in qualche sperduto paesino di montagna deve ricredersi. L'accesso a internet ad alta velocità è infatti una chimera anche per qualche malcapitato cittadino di Bergamo che, nonostante diverse battaglie per poter usufruire di una connessione a banda larga, si ritrova con in mano un pugno di mosche. E il paradosso è che da una parte della strada l'Adsl c'è, dall'altra no.

Succede ai residenti del Villaggio degli Sposi, più precisamente a chi abita nei palazzi di via Tiepolo - divisi dal resto del quartiere dalla via Moroni - dove l'Adsl non è ancora arrivato. Il motivo? Tutta colpa della centralina telefonica locale, inadeguata tecnicamente a gestire l'Adsl. Un vero cruccio per chi risiede nella zona e come ci ha raccontato un lettore del nostro quotidiano è ormai abituato all'espressione di incredulità delle persone alle quale è costretto a dire: «Scusa, non mandarmi file troppo pesanti, sai, ho ancora il modem...». Quasi paradossale alle soglie del 2010, ma reale. Tanto più se consideriamo il fatto che, nonostante sollecitazioni, raccolte firme e chi più ne ha più ne metta, la situazione sembra non trovare soluzione. «Le ripetute richieste a Telecom non hanno prodotto alcun risultato - spiega il lettore che ha segnalato il problema - e neppure le raccolte di firme inviate al Servizio clienti del suddetto operatore hanno ricevuto un cenno di riscontro».

A nulla sembra essere valso neppure l'interessamento dell'ex sindaco Roberto Bruni che - stando a quanto dichiarato dai residenti - non ha ad oggi portato a risolvere il problema. «Periodicamente - dichiara il nostro lettore - altri operatori telefonici mi sottopongono contratti vantaggiosissimi che dovrebbero garantirmi l'agognata connessione, ma puntualmente Telecom, da me contattata anche recentemente, mi disillude ricordandomi che qualunque operatore dovrà superare l'insuperabile barriera della famigerata centralina obsoleta. Una situazione assurda se consideriamo anche il fatto che è sufficiente attraversare la strada e come per magia, nel quartiere Villaggio degli Sposi, i mega corrono felici verso i computer dei fortunati residenti». «È chiaro - aggiunge - che ci troviamo di fronte a un evidente caso di digital divide, che vede penalizzati da anni e chissà per quanto tempo ancora centinaia di cittadini, che si trovano concretamente limitati nel lavoro, nello studio, nella comunicazione, nei rapporti con le istituzioni e nel tempo libero». E la situazione sembra non essere destinata a migliorare. Almeno nel giro di breve tempo. Secondo Telecom Italia, interpellata dal nostro giornale, sono infatti ancora in fase di studio le soluzioni per fare in modo di estendere la copertura anche nella zona di via Tiepolo. «Telecom Italia si scusa per il disagio - fanno sapere dalla nota azienda che ricorda che in alternativa è disponibile Alice Mobile per le zone coperte dalla rete Umts - e informa che a seguito delle numerose richieste pervenute, al fine di superare gli attuali vincoli tecnici, sono alla studio soluzioni che possano consentire un'eventuale estensione della copertura Adsl anche nella zona attualmente non raggiunta dal servizio».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata