Giovedì 30 Luglio 2009

Più bici sul tram delle Valli
Convogli riservati per i gruppi numerosi

Più bici sul tram: in seguito alle numerose richieste dei cicloamatori orobici, Teb, la società che gestisce la tramvia delle Valli, ha deciso di avviare una sperimentazione per ampliare la possibilità di portarsi a bordo il velocipede (oggi è consentito al massimo il trasporto di due biciclette). Dopo un confronto con alcune associazioni di amanti delle due ruote (Aribi, Pedalopolis, Legambiente), e con i cittadini, singoli o associati, Teb ha deciso che nei giorni feriali, sabato compreso, il numero di biciclette trasportabili sulla tramvia passa da due a quattro.

Resta valido, invece, il divieto di trasporto delle biciclette nelle ore di punta. La domenica, a partire dal 2 agosto, su alcune corse vigerà un regime di prenotazione obbligatoria che consentirà il carico di massimo di dieci biciclette. Prenotazioni al numero 035.3691443, tassativamente entro le 19 del giovedi sera precedente la domenica del viaggio.

Su tutte le altre corse, potranno viaggiare al massimo quattro biciclette senza necessità della prenotazione. Le biciclette durante il viaggio dovranno essere ricoverate seguendo le indicazioni che i ciclisti troveranno rappresentate su locandine alle fermate lungo la linea.

Le biciclette pieghevoli, trasportate in apposita sacca (dimensioni massime cm 40x80x120), possono essere trasportate sempre (giorni feriali, festivi e ore di punta) senza limiti di numero.

E per le comitive numerose, c'è anche la possibilità di riservare un intero convoglio, su cui trasportare fino a 25 biciclette. Il servizio è disponibile solo nei festivi, e anche in questo caso va prenotato entro il giovedì. Da Bergamo ad Albino, per una singola tratta, il nolo va indicativamente dai 200 ai 250 euro (maggiori informazioni al numero 035.3691443).

A ogni bicicletta sarà applicata la tariffa di corsa semplice. Teb è impegnata anche a mettere a punto un piano per il posizionamento di rastrelliere in prossimità di ogni singola fermata lungo la linea Bergamo – Albino.

f.morandi

© riproduzione riservata