Lunedì 03 Agosto 2009

Postepay, più facile
sostituire la carta

Poste Italiane ha messo a disposizione dei titolari di Postepay un servizio che permette di richiedere la sostituzione della carta prepagata in scadenza facendo una semplice telefonata al numero verde 800.00.33.22 del servizio Pronto BancoPosta.

A tutti i titolari Postepay che richiederanno la nuova carta tramite numero verde non saranno applicate le commissioni di ricarica per i 30 giorni successivi all’attivazione. Dopo la richiesta, la nuova carta sarà recapitata gratuitamente, non attiva, al domicilio scelto dal titolare che potrà attivarla chiamando il numero verde 800.00.33.22.

Al momento dell’attivazione, il credito residuo della carta scaduta sarà trasferito automaticamente sulla nuova carta senza alcuna spesa aggiuntiva. Le nuove carte Postepay avranno validità massima di 7 anni e un plafond massimo di 3000 euro. La sostituzione della carta Postepay può essere richiesta 2 mesi prima della scadenza e fino a 11 mesi dopo la scadenza. Il titolare, nel caso di malfunzionamento della nuova carta, potrà richiederne l’immediata sostituzione entro i primi 30 giorni dall’attivazione grazie alla garanzia di sostituzione, introdotta da Poste Italiane per assicurare massima tutela alla clientela.

La carta prepagata Postepay, introdotta nel 2003 in accordo con il partner tecnologico Visa, rappresenta il caso di successo più rilevante della storia recente di Poste Italiane: 5 milioni di persone hanno scelto in Italia la tessera prepagata e ricaricabile, che permette di fare acquisti e prelevare ovunque denaro contante dagli sportelli automatici, apprezzandone la versatilità d’uso e la convenienza. Per averla non è necessario essere titolari di un conto corrente e non ha alcuna spesa di gestione.

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags