Lunedì 24 Agosto 2009

Cisano, entro la fine dell'anno
i lavori per la nuova caserma

Entro la fine di quest'anno dovrebbero iniziare i lavori a Cisano per la costruzione della nuova caserma dei carabinieri. Con il prossimo mese di settembre la Giunta, guidata dal sindaco Pietro Vitali, della lista «Vitali sindaco» dovrebbe procedere all'approvazione del progetto esecutivo dell'opera, in modo da consentire poi l'appalto dei lavori e il conseguente avvio del cantiere.

A distanza di poco meno di due anni si va così verso la realizzazione dell'obiettivo, considerato che sul finire del 2007 era stato dato incarico a uno studio tecnico per valutare la fattibilità dell'opera, alla luce dei vari colloqui avuti dal sindaco con l'allora comandante della compagnia di Zogno, capitano Stefano Bove, e dell'attuale comandante della stazione di Cisano maresciallo Fausto Gialli. La nuova caserma sorgerà nell'area già individuata da vari anni, in via Ca' De' Volpi, in prossimità della rotatoria di via Mazzini, a poca distanza dall'ex statale Briantea 342. Sono anni oramai che si dibatte di questa realizzazione, considerata l'inadeguatezza dell'attuale sede di via Locatelli, che non corrisponde alle esigenze della Benemerita di poter operare con l'efficienza necessaria, alla luce anche di un eventuale potenziamento dell'organico, non avvenuta sinora proprio per gli spazi insufficienti.

A finanziare l'opera sarà lo stesso Comune di Cisano che si farà carico della spesa, considerata la difficoltà di reperire altre fonti di finanziamento. L'opera tra l'altro era inserita nel programma elettorale dell'attuale maggioranza, che aveva posto al centro dell'attenzione le problematiche della sicurezza. «Entro il mese di settembre - spiega il primo cittadino - porteremo in Giunta il progetto definitivo dell'opera, con il passaggio poi alle fasi successive per arrivare all'appalto dei lavori. Per il finanziamento dell'opera provvederemo con i mezzi del nostro bilancio. È un impegno notevole ma che ci consentirà di aver una struttura adeguata alle esigenze del territorio, senza ulteriori rinvii». Tra l'altro, oltre cinquant'anni fa, era stata costruita l'attuale caserma e anche allora la spesa venne sostenuta dall'amministrazione comunale. Alla caserma di Cisano fanno capo anche i territori di altri due comuni della Valle San Martino, vale a dire Caprino Bergamasco e Pontida.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata