Lunedì 31 Agosto 2009

Costruire una nuova moschea?
Lega e PdL: «non se ne parla»

Finché PdL e Lega governeranno Comune e Provincia non si realizzerà alcuna moschea. È questo, in estrema sintesi, il messaggio forte e chiaro - anche se non espresso in maniera così netta - emerso al termine dell'illustrazione del Piano di governo del territorio del Comune di Bergamo fatta nel pomeriggio di lunedì 31 agosto dal sindaco, Franco Tentorio, e dalla sua squadra, ai vertici dell'ente di via Tasso.

Su questo tasto, la Lega è stata chiarissima: l'eventuale realizzazione di una moschea ha necessariamente bisogno dell'autorizzazione del Consiglio comunale e fin quando la Lega sarà nel gruppo di comando di Palazzo Frizzoni, non ci sarà alcun via libera al riguardo.

La Giunta Bruni aveva ipotizzato l'eventuale realizzazione di una moschea all'interno del piano Fintecna teso a recuperare l'ex Centro servizi mai ultimato al confine tra Bergamo ed Azzano. In quell'area era stata individuata una zona per «servizi collettivi connessi al sistema sociio-culturale su scala territoriale» comprensivo anche di luoghi di culto.

La Giunta Tentorio ha invece già sottolineato il carattere del tutto ipotetico - e dunque assolutamente non vincolante né obbligatorio - dell'orientamento contenuto nel Pgt. Inoltre, nell'incontro in Provincia, il sindaco Tentorio ha fatto chiaramente intendere che la costruzione di una nuova moschea non è stata prevista nei programma stilati dal centrodestra per i prossimi cinque anni.

Anche Pirovano ha detto chiaramente la sua: di moschea, finchè la Lega resta alla guida della Provincia, non se ne parla proprio.

Nella presentazione del Pgt versione Tentorio si è parlato anche di stadio nuovo e della realizzazione della nuova sede della Provincia a Bergamo Sud.

Sul primo fronte tornano ad affacciarsi le tre ipotesi di sempre: Grassobbio, Zanica e Grumello (all'interno di una rinnovata «cittadella del verde sportivo»).

Sul secondo fronte, Pirovano ha ribadito per l'ennesima volta il suo scetticismo a realizzare la nuova sede della Provincia a Bergamo Sud, mentre Tentorio ha ribadito che le volumetrie andranno comunque riviste al ribasso.

Per saperne di più leggi L'Eco in edicola martedì 1° settembre

a.ceresoli

© riproduzione riservata