Giovedì 01 Ottobre 2009

Diesel Euro 2, nessuna proroga
Lo stop a partire dal 15 ottobre

"Non c'è nessuna proroga al divieto di circolazione dei veicoli diesel Euro 2, che entrerà regolarmente in vigore il 15 ottobre. Questa misura era già stata annunciata più di un anno fa e proprio in vista dell'entrata in vigore abbiamo promosso specifiche misure di accompagnamento per l'acquisto di veicoli a minore impatto ambientale o per l'installazione di Filtri anti particolato (FAP)".

Lo ribadisce l'assessore regionale alla Qualità dell'Ambiente, Massimo Ponzoni. In sostanza, dal 15 ottobre, in applicazione della legge, chi possiede un diesel Euro 2 - inquinante - deve o sostituire il veicolo con un mezzo più recente e quindi meno inquinante, o quantomeno dotarlo di filtro antiparticolato, soluzione che ottiene egualmente lo scopo di abbattere le emissioni di PM10.

"Ci tengo a precisare - prosegue Ponzoni - che per quanto riguardo l'installazione di FAP su veicoli diesel è ancora attivo un bando da 10 milioni di euro, di cui restano ancora disponibili 7 milioni di euro. Peraltro, come già emerso ieri durante la Commissione consiliare che ha accolto positivamente la novità, da qualche settimana abbiamo predisposto una delibera per il potenziamento di questo bando".

Quanto ai filtri, "sappiamo che in molti - continua l'assessore regionale - l'hanno richiesto, anche in questi ultimi giorni, e che molte officine hanno difficoltà a procurarsi e montare in tempo tutti i dispositivi richiesti. Per questo motivo e vista la particolare situazione economica, basterà che i conducenti tengano a bordo e possano mostrare agli agenti incaricati dei controlli l'atto di acquisto del FAP e non correranno il rischio di sanzioni".

Contemporaneamente i controlli verranno intensificati, grazie anche al sostegno che Regione Lombardia garantisce agli enti locali.

a.ceresoli

© riproduzione riservata