Venerdì 09 Ottobre 2009

Per 8 ultrà, «Bocia» compreso
il divieto di accedere allo stadio

La stangata era nell’aria ed è arrivata: 8 ultrà bergamaschi sono stati raggiunti dal Daspo, il divieto di accedere alle manifestazioni sportive. Fra loro c’è anche il leader della Curva Nord, Claudio Galimberti, detto «Bocia», a cui è stato inflitto il divieto massimo previsto dalla normativa: cinque anni lontano dagli stadi, con obbligo di presentazione alle forze dell’ordine in occasione delle partite.

La notizia non è stata ancora resa nota dalla questura, ma i provvedimenti sono già stati convalidati dal Gip.

I Daspo sono stati firmati dal questore alla luce dei disordini di contorno alla partita Atalanta-Catania dello scorso 23 settembre.

Le diffide sono già state notificate agli ultrà orobici – sarebbero tutti esponenti della Curva Nord – ma alla larga dallo stadio dovranno restare a lungo anche una cinquantina fra i tifosi del Catania (in tutto erano 57) venuti in trasferta a Bergamo: anche per loro la questura ha fatto scattare la «diffida», che sarà consegnata ai singoli nelle prossime ore dagli agenti della questura di Catania.

Per saperne di più leggi L'Eco in edicola oggi

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags