Lunedì 26 Ottobre 2009

Cenate St.: sabato l'inaugurazione
domenica la razzie di grandi firme

Prima visita dei ladri, la notte tra domenica e lunedì, nel negozio di abbigliamento "Grandi Firme - Outlet" a Cenate Sotto, a distanza di poche ore dall'inaugurazione di sabato. Ingente il valore della refurtiva che, secondo quanto quantificato dai titolari, ammonta a 30 mila euro: i malviventi hanno arraffato numerosi capi griffati di abbigliamento e di pelletteria.

Sono entrati in azione poco prima delle quattro di lunedì notte. Hanno forzato la porta centrale dell'outlet con un cacciavite e si sono intrufolati nel negozio sperando di passare inosservati. Tutto è filato liscio, nessuno li ha notati. Pochi istanti e l'antifurto ha iniziato a suonare ma i complici non hanno desistito.

"I ladri avevano messo del cartone intorno all'impianto antifurto - ha detto ieri uno dei soci del negozio, Franco Bonassi, 32enne di Trescore -, ma il suono si sentiva lo stesso. Nessuna delle famiglie che abita in zona ha sentito o visto niente". I malviventi si sono introdotti nel negozio e, nel giro di pochi minuti, l'hanno razziato.

"Hanno rubato numerosi capi di pelletteria - chiarisce un'altra socia dell'outlet, Anna Gagni di Trescore -, scarpe e borse di Roberto Cavalli, Paciotti, D&G e Ferrè. Ma hanno anche rubato capi di abbigliamento" in esposizione sugli scaffali. "Hanno selezionato la merce migliore - ha evidenziato Anna Gagni -: in pochi minuti hanno rubato metà della merce che avevamo in esposizione. Il danno è notevole e si avvicina ai 30 mila euro".

L'allarme del furto alle forze dell'ordine e ai titolari è stato dato subito. "Ho saputo quello che era successo in diretta - prosegue Bonassi -: il mio telefono cellulare è collegato con l'antifurto e ha suonato alle 3,50. Sono arrivato sul posto subito. I carabinieri sono arrivati tempestivamente". Ma i ladri si erano già allontanati con la refurtiva, nessuno li ha visti scappare. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Trescore Balneario che hanno effettuato le indagini e hanno avviato le ricerche dei complici in fuga. Ma dei malviventi per il momento non è rimasta alcuna traccia.

L'outlet "Grandi firme" di Cenate Sotto è stato inaugurato sabato. "A distanza di meno di 48 ore dall'inaugurazione i ladri hanno colpito - si lamentano così i titolari del negozio di abbigliamento svaligiato - e ci hanno portato via il 50% della merce in vendita. Non è giusto che nessuno ci possa tutelare". Franco Bonassi polemizza così: "Non siamo tutelati da nessuno. La legge sta dalla parte dei ladri e non di chi lavora tutti i giorni e in modo onesto. E questo non è giusto: facciamo tanti sacrifici, paghiamo le tasse e poi accadono queste cose per colpa di gente che non vuole lavorare. Le forze dell'ordine fanno il loro lavoro ma la legge non punisce in modo adeguato i malviventi".

a.ceresoli

© riproduzione riservata