Venerdì 30 Ottobre 2009

Pgt, tagliati 800 mila metri cubi
Niente ampliamento dell'Auchan

Dal Pgt (Piano di governo del territorio) spariscono 800 mila metri cubi. L'accordo c'è e la delibera arriverà in una seduta di Giunta ad hoc convocata per martedì 10 novembre.

Il documento dovrà essere approvato entro il 3 dicembre, senza possibilità di proroghe. Procederà quindi a marcia spedita: passerà in terza Commissione per cinque sedute, dal 16 al 20 novembre, poi in Consiglio comunale dal 23 al 27. In più due sessioni d’emergenza sempre in aula ipotizzate per lunedì 30 novembre e martedì 1° dicembre. 

In percentuale si tratta di una riduzione compresa tra il 15 e il 16 per cento delle volumetrie contemplate nel Pgt adottato la scorsa primavera da Palafrizzoni versione centrosinistra. Politicamente, poi, il piano non risulta stravolto, ma per questa parte la parola passerà all’aula, dove non mancheranno le scintille.

Quali sono le caratteristiche principali di questa cura dimagrante? Un taglio del 20 per cento delle nuove edificazioni su aree libere e del 5 su quelle già urbanizzate. Un contenimento delle grandi strutture commerciali che porterà al rigetto della richiesta d’ampliamento degli spazi commerciali (polo Auchan) di via Carducci, il taglio – come da promessa elettorale – dei 75 mila metri cubi di volumetrie previste in zona stadio, che dovrebbero scendere ben sotto i 50 mila.

Per quanto riguarda Porta Sud, ci sono due situazioni ben distinte: la Umi 2 (Unità minima d’intervento), ovvero l’area all’estremo sud compresa tra la via Gasparini e la circonvallazione è stata tagliata di due terzi buoni.

Quella centrale, l’area dello scalo merci, di un 10-12 per cento e comunque in percentuale tale da non inficiare quanto concordato con le Ferrovie per la valorizzazione dell’ex scalo merci. Ben più consistente il taglio previsto nell’area «Europan», il comparto tra la Celadina e via Rovelli, nell’ordine del 30 per cento.

Capitolo parco dello sport: a Grumello del Piano è prevista la rideterminazione dell’area del Pliss (parco locale d’interesse sovracomunale), sia su richiesta della Provincia che per permettere l’inserimento della destinazione a verde sportivo, così da consentire l’inserimento di stadio, palazzetto e strutture a contorno nel caso l’operazione andasse a buon fine.

a.ceresoli

© riproduzione riservata