Arriva la Luna rosa (ma solo di nome) La più piccola del 2017, insieme a Saturno

Arriva la Luna rosa (ma solo di nome)
La più piccola del 2017, insieme a Saturno

Saturno apparirà come un puntino luminoso vicino alla Luna. E a chi non ha dimestichezza con l’astronomia potrà sembrare una stella

Oggi il nostro cielo sarà illuminato da quella che i nativi americani chiamavano «Strawberry Moon», luna delle fragole, perché in Nordamerica, in questo periodo c’è la raccolta delle fragole. Ma di rosa avrà solo di nome. La Luna nella serata di venerdì 9 giugno raggiungerà la fase di plenilunio. Sarà l’ultima luna piena di primavera, che darà il benvenuto all’estate. E sarà anche la luna più piccola del 2017 perchè raggiunge la distanza massima dalla Terra. Ma ovviamente non sarà veramente rosa, spiega l’astrofisico Paolo Colona, dell’Accademia delle Stelle. «Il nome ”Luna rosa” deriva dalla tradizione dei nativi nordamericani, che avevano un calendario lunare, dove ogni luna aveva un nome. Il colore rosa non ha nulla di astronomico». E non c’entra nulla, prosegue «neanche con il fenomeno dello Scattering di Rayleigh, dovuto alla luce rifratta dall’atmosfera terrestre che divide le frequenze luminose, facendo passare solamente alcuni colori, come il rosso e annullando il blu, fenomeno che vediamo ripetersi ad ogni tramonto».

Sulla stesa linea l’astrofilo Paolo Volpini dell’Unione Italiana Astrofili (Uai). «Ovviamente la luna non sarà rosa». E «il fenomeno più interessante che si verificherà spiega ancora Volpini - sarà invece la congiunzione Luna-Saturno. Un aspetto che è possibile osservare ad occhio nudo: Saturno apparirà come un puntino luminoso vicino alla Luna. E a chi non ha dimestichezza con l’astronomia potrà sembrare una stella».


© RIPRODUZIONE RISERVATA