Attenzione alle raffiche di vento Irruzione artica: arriva il freddo

Attenzione alle raffiche di vento
Irruzione artica: arriva il freddo

Il gelo artico è pronto a segnare l’inizio del 2019, portando le temperature in picchiata anche di dieci gradi e neve a bassa quota al Centro e al Sud, con una tregua solo nel week end dell’Epifania.

Nel frattempo sono arrivate le raffiche di vento previste per la giornata di oggi mercoledì 2 gennaio. Anche in provincia di Bergamo il vento ha iniziato a spirare con forza nelle prime ore di mercoledì. Il vero freddo però non è ancora arrivato.

Sono due - secondo i meteorologi del Centro Epson Meteo - le irruzioni artiche che causeranno il drastico calo termico. Il primo fronte artico raggiungerà le Alpi e il settore adriatico nella seconda parte di mercoledì 2 gennaio, per poi propagarsi, tra giovedì e venerdì, a tutta l’Italia, accompagnato da burrascosi venti settentrionali che accentueranno la sensazione di freddo. Il clima risulterà molto freddo ovunque, a tratti gelido con temperature fino a 8-10°C gradi inferiori alle medie stagionali al Centro-Sud. Seguirà, nel fine settimana dell’Epifania, una fase di tregua caratterizzata dall’attenuazione delle correnti gelide e un conseguente rialzo termico. All’inizio della prossima settimana, invece, si prospetta la seconda irruzione artica che, probabilmente, determinerà uno scenario molto simile alla prima, con nevicate fin sulle coste sul medio-basso Adriatico e a bassissima quota fra Sicilia e Calabria». Per le prossime ore, la protezione civile ha diramato l’allerta gialla per il maltempo su gran parte dell’Abruzzo e del Molise e sui versanti tirrenici della Sicilia, comprese le isole Eolie.

A Firenze, Genova e in tutto il Friuli Venezia Giulia, invece, c’è allerta per il rischio di forte vento. Nella nota del Centro Funzionale Regionale si mette in guardia i cittadini dal rischio del distacco e alla conseguente caduta di oggetti esposti o sospesi e di fare attenzione alle aree verdi e le strade alberate. Il centro meteorologico Arpal della Liguria ha invece emanato l’avviso per vento di burrasca forte che caratterizzerà la giornata di domani con raffiche fino a 120 chilometri orari.

A Bari, invece, in previsione dell’abbassamento delle temperature, il sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha emanato una ordinanza che aumenta i posti letto per i senzatetto nelle strutture di accoglienza convenzionate con il Comune. Di fronte allo sbalzo termico improvviso, che sarà accompagnato da gelate anche in pianura, la Coldiretti lancia l’allarme. A preoccupare gli agricoltori sono i seri danni per le colture in pieno campo, verdure e ortaggi, che sono impreparate di fronte al drastico ed improvviso calo della colonnina di mercurio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA