Sabato 16 Febbraio 2008

Cologno, infortunio sul lavoro alla Meica
Ferito operaio romeno di 40 anni

Stava saldando una grossa e pesante forma di acciaio attaccata ad una gru quando, per cause ancora in corso di accertamento, il pezzo si è sganciato cadendogli sulla gamba e provocandogli la frattura del femore. Cadendo a terra, inoltre, ha anche battuto la testa riportando un lieve trauma cranica.L’ennesimo infortunio sul lavoro nella nostra provincia si è verificato a Cologno al Serio, nella ditta siderurgica «Meica srl» di via Europa 23, nella zona produttiva del paese.

Il ferito è A.D., un quarantenne di origine romena, regolarmente assunto. Sposato e residente in paese, l’uomo si trova ora ricoverato al Policlinico di Zingonia, dove è giunto a bordo di un’ambulanza del 118, con due mesi di prognosi. L’incidente si è verificato poco dopo mezzogiorno, all’interno del capannone della ditta, dove l’operaio è stato regolarmente assunto lo scorso 3 dicembre. L’uomo, da solo, stava saldando un grosso pezzo di acciaio, del peso di diversi quintali, che si trovava sollevato alcuni centimetri da terra e che era ancorato ad una gru che lui stesso stava telecomandando. Ad un tratto, mentre stava girando la forma per completare la saldatura, il pezzo d’acciaio si è completamente staccato dai ganci della gru finendo con tutto il suo peso sulla coscia e sul ginocchio dell’operaio, procurandogli una frattura al femore.

Cadendo a terra, l’operaio ha anche battuto la testa riportando un lieve trauma cranico. I primi a soccorrerlo sono stati i colleghi di lavoro che si trovavano poco distanti nello stesso edificio, e che hanno subito chiamato il 118, giunto sul posto con un ambulanza. Il ferito è stato trasportato al policlinico di Zingonia, dove i medici lo hanno ricoverato con una prognosi di 60 giorni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Urgnano assieme al personale dell’ufficio di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro dell’Asl di Bergamo.(16/02/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata