Martedì 01 Giugno 2004

Dalmine-Zingonia: finanziati dalla Regione i progetti di otto comuni

Riqualificazione di corso Europa e dell’area dietro al policlinico a Zingonia; recupero e bonifica dell’area cave di Osio Sopra, Ciserano e Dalmine; spostamento della stazione Enel di Dalmine con interramento dell’elettrodotto; fasce alberate lungo le vie di Dalmine, Osio Sopra e Levate. Sono alcuni dei progetti che gli otto comuni dell’area Dalmine-Zingonia potranno realizzare grazie al finanziamento regionale di oltre 25 milioni di euro.

Boltiere, Ciserano, Verdello, Verdellino, Osio Sotto e Sopra, Levate e Dalmine da anni stanno lavorando insieme per gestire il territorio con un’ottica che va al di là dei confini: e la Regione ha messo proprio al momento giusto a disposizione fondi per 50 miliardi delle vecchie lire per la bonifica e la riqualificazione ambientale, da gestire proprio con progetti specifici attraverso i Comuni. I progetti erano pronti e il finanziamento ha avuto così un iter breve e veloce.

Oggi è stato presentato quindi il primo Piano strategico d’area della Bergamasca, che permetterà di realizzare opere importanti. Oltre a quelle già citate ci sono: la riqualificazione delle balse del Brembo a Dalmine, della statale 525, del torrente Morletta a Levate Verdello e Verdellino, della discarica di Osio Sotto; la conversione di un sito inquinato in piattaforma ecologica a Boltiere; la realizzazione di fasce boschive alle pariferie di Verdello e Verdellino; la regimentazione dei corsi d’acqua a Verdello; il recupero a verde di aree e vecchi sentieri a Verdello; la riqualificazione dell’area verde del Santuario dell’Olmo di Verdellino.

(01/06/2004)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags