Finestre rotte e porte che non si aprono «Trenord sta insieme con lo scotch»

Finestre rotte e porte che non si aprono
«Trenord sta insieme con lo scotch»

Le foto che pubblichiamo sono emblematiche: l’immagine di un servizio sempre più difficile da mantenere, tra ritardi e manutenzioni fai-da-te.

La fotografia è di martedì 13 gennaio, e ci è stata inviata da un pendolare a bordo del treno 10802 delle 7,16 da Bergamo a Milano, per la precisione dall’ultima carrozza. D’accordo, siamo in ritardo con la pubblicazione, ma del resto pare una costante di Trenord, confermata anche dai 7 minuti accumulati in partenza dal convoglio nella giornata di ieri. Probabilmente c’era qualche spiffero di troppo, e quelli della manutenzione hanno pensato bene di metterci la più classica delle toppe: una bella strisciata di scotch (inteso come nastro adesivo...) e via andare. «Trenord sta insieme con lo scotch», è l’amaro commento.

Cronache di disservizi quotidiani, che si sono ripetuti anche nella giornata di mercoledì, tanto per non farsi mancare nulla.

E il refrain del 2015, ci segnalano, sembra quello delle porte che non si chiudono.


© RIPRODUZIONE RISERVATA