I Grillini dal ministro Delrio «Stop Pedemontana, non ha futuro»

I Grillini dal ministro Delrio
«Stop Pedemontana, non ha futuro»

Il governo «non intende destinare all’opera un euro in più di soldi pubblici rispetto a quanto già previsto e speso».

Una delegazione del M5S Lombardia composta dai parlamentari Bruno Marton e Davide Tripiedi e dal consigliere regionale Gianmarco Corbetta, ha incontrato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio per chiedere l’abbandono del progetto Pedemontana e lo stanziamento di risorse per il potenziamento del trasporto pubblico locale. «Le condizioni di mobilità dei cittadini sono indubbiamente critiche, ma un collegamento autostradale non serve a risolvere la situazione» spiega Bruno Marton: «Infatti le tipologie di spostamento sono sostanzialmente due: gli spostamenti dei pendolari verso e da Milano, e gli spostamenti di breve e medio raggio di artigiani e piccole e medie imprese, che si muovono con i loro furgoni per movimentare merci da e verso clienti e fornitori. E in entrambi i casi non serve un’autostrada che colleghi Varese a Bergamo, bensì trasporti pubblici efficienti e il potenziamento della rete stradale ordinaria».

«Abbiamo chiesto al ministro – ha aggiunto Davide Tripiedi - di intervenire e fermare il delirio di cementificazione dell’amministrazione lombarda e di destinare risorse per potenziare il trasporto pubblico, rafforzare il sistema ordinario di viabilità che non comporti consumo di suolo, e mettere in sicurezza la Milano-Meda che da anni versa in un vergognoso stato di abbandono e degrado Ma abbiamo trovato il ministro piuttosto sfuggente di fronte alle responsabilità di questo Governo rispetto al proseguimento dell’opera ma al tempo stesso critico nel complesso del progetto Pedemontana. Proprio per questo motivo, non intende destinare all’opera un euro in più di soldi pubblici rispetto a quanto già previsto e speso»spiega Corbetta. Che aggiunge: «La crisi finanziaria di Pedemontana resta irrisolta: i privati non credono più nell’infrastruttura e il Governo si rifiuta di coprire il buco da 3 miliardi. Senza contare il dossier in mano a Cantone relativo agli appalti sulle ultime tratte, che il Ministro Delrio ha dimostrato di tenere bene in considerazione. Insomma, Pedemontana è un mostro d’asfalto senza futuro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA