Lunedì 30 Dicembre 2013

Il 2014? Uno spettacolo per i ponti

Nessuna festività a metà settimana

Il calendario del 2014

Il 2013 è ormai ai titoli di coda, siamo già proiettati al 2014 e allora può essere interessante dare una sbirciatina al calendario che ci attende, anche per scoprire se sarà un anno propizio per i ponti. In questo senso sarà un 2014 spettacolare, mentre l’anno che sta andando in archivio non è stato molto positivo.

Il 1° gennaio è mercoledì, quindi niente da fare, a meno di essere in ferie per le feste di Natale, ma già il 6 gennaio, giorno della Befana, essendo di lunedì, consente di infilare una striscia di tre giorni di fila a casa o dove si vuole. Naturalmente ci riferiamo a chi il sabato non lavora, per chi di consueto il sabato sgobba i ponti hanno un valore meno rilevante.

San Valentino (14 febbraio), che peraltro non è un giorno festivo, cade di venerdì, per cui chi può, con un piccolo sforzo, può regalare alla fidanzata tre giorni in qualche bel posticino. L’ultimo giorno di Carnevale, martedì grasso, cadrà il 4 marzo, mentre Pasqua nel 2014 è in calendario a primavera inoltrata, il 20 aprile, e quindi potrebbe essere già tempo per una fuga verso il mare. Anche perché, dopo Pasquetta lunedì 21 aprile, c’è la Festa della Liberazione venerdì 25 aprile, e di conseguenza prendendo tre giornate di ferie (martedì, mercoledì e giovedì) ci si potrebbe staccare dal lavoro addirittura per 9 giorni di fila, da sabato 19 aprile a domenica 27.

La festività del 1° Maggio sarà di giovedì, i più abili a dialogare con il capo potranno magari strappare il venerdì per un super ponte di quattro giorni. Invitante anche la collocazione della Festa della Repubblica Italiana che sarà lunedì 2 giugno. Così come è appetitoso il Ferragosto (15 agosto) di venerdì, anche se per molti si tratta di una festività già assorbita dalle vacanze estive.

Infine, Festa di Ognissanti sabato 1° novembre, può andar bene a chi il sabato lavora, Festa dell’Immacolata Concezione lunedì 8 dicembre e Natale (25 dicembre) che è in calendario giovedì (con Santo Stefano 26 il venerdì), per cui anche in questo caso i più fortunati potranno infilare un filotto di quattro giorni di vacanza senza toccare il monte ferie.

In definitiva, per i ponti sarà un 2014 con i fiocchi, perché in pratica nessuna festività cade a metà settimana. E se anche non si hanno i soldi per andare chissà dove, è sempre bello avere la possibilità di staccarsi dal lavoro per qualche giorno, godersi un bel libro o coltivare l’hobby preferito. Per chi il lavoro purtroppo non ce l’ha o l’ha perso, l’augurio per il 2014 è naturalmente di trovarlo. Perché per i ponti c’è sempre tempo.

© riproduzione riservata