Alessandri nega la premeditazione «Ha detto di non aver bruciato il corpo»

Alessandri nega la premeditazione
«Ha detto di non aver bruciato il corpo»

Concluso l’interrogatorio di Chiara Alessandri, la donna accusata dell’omicidio di Stefania Crotti, a Gorlago.

«La mia assistita ha risposto alle domande e ha ricostruito quanto accaduto. Ribadendo di non aver bruciato il corpo. Ha negato qualsiasi tipo di premeditazione». Lo ha detto l’avvocato Gianfranco Ceci lasciando il carcere bresciano di Verziano dove nella mattinata di martedì 22 gennaio c’è stato l’interrogatorio di convalida del fermo di Chiara Alessandri, la donna accusata dell’omicidio di Stefania Crotti, avvenuto a Gorlago.

Il corpo della vittima è stato poi abbandonato e dato alle fiamme ad Erbusco, nel Bresciano. Alessandri, ex amante del marito della vittima, aspetta ora la decisione del gip sulla convalida del fermo. «Stiamo valutando se effettuare una perizia psichiatrica» ha detto il legale della donna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA