Giovedì 08 Maggio 2008

Il Parco eolico al Passo san Marco fa litigare Val Brembana e Valtellina

Il parco eolico che dovrebbe sorgere sul Passo San Marco fa litigare Alta Valle Brembana e Valtellina. L’impianto ricade interamente sul territorio di Sondrio, ma da parte bergamasca si osserva che i rumori, l’impatto ambientale e visivo danneggerebbero l’intero valico. Così il Parco delle Orobie ha detto no e la Provincia di Bergamo prende tempo, chiedendo integrazioni del progetto. Favorevoli invece i Comuni di Albaredo e Bema (dove sorgerebbe l’impianto), la Comunità montana Valtellina di Morbegno e la Provincia di Sondrio.La spaccatura si è registrata alla prima seduta della Conferenza dei servizi, il 30 aprile. Ed è scatta la polemica: i Comuni e la Comunità montana valtellinesi hanno infatti ritenuto il giudizio del Parco delle Orobie bergamasche «esorbitante rispetto a qualunque competenza attribuibile al Parco, pertanto il medesimo dovrà considerarsi sostanzialmente irrilevante». Franco Grassi, presidente dell’ente per la salvaguardia delle montagne orobiche, non ci sta: «Abbiamo fatto solo il nostro dovere, quelle pale lì non ci possono stare». E ora trova la solidarietà anche del Cai dell’Alta Valle Brembana. «I versanti non sono bergamaschi o valtellinesi: le montagne sono una cosa unica, pertanto la decisione non spetta solo alla Valtellina ma anche alla Valle Brembana», sostiene il Club alpino.(08/05/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata