Venerdì 20 Dicembre 2013

Intervista modificata alla Pausini

Due giornaliste rinviate a giudizio

Laura Pausini

Le giornaliste Candida Morvillo e Maria Latella Latella sono state rinviate a giudizio dal gup Ezia Maccora con l’accusa di diffamazione a mezzo stampa, per un’intervista a Laura Pausini.

La vicenda si riferisce a un articolo del 2007 firmato dalla Morvillo sul settimanale «A», diretto dalla Latella e stampato alla Eurogravure di Treviglio (da qui la competenza del Tribunale di Bergamo). A sporgere querela fu l’ex fidanzato e manager della cantante, Alfredo Cerruti. In un primo momento anche la Pausini era stata chiamata a rispondere di diffamazione per quell’intervista, ma nel corso di un travagliato iter processuale è stata definitivamente prosciolta.

La vicenda risale come accennato al 2007: in un’intervista la giornalista ad un certo punto aveva fatto una domanda in relazione all’ex fidanzato della Pausini, facendo riferimento a un presunto furto di denaro. «Il fidanzato le rubò dei soldi», chiedeva la giornalista nell’articolo, senza mettere il punto di domanda.

«Abbiamo una causa in corso, non è il caso di parlarne», rispondeva nell’articolo la Pausini. L’ex fidanzato, letta l’intervista, aveva sporto querela per diffamazione: l’articolo, secondo l’accusa, poteva indurre a ritenere che effettivamente ci potesse essere una causa per furto in corso contro Cerruti. Cosa non vera: fra gli ex innamorati c’era solo un contenzioso civile per presunte inadempienze contrattuali.

© riproduzione riservata