Giovedì 31 Luglio 2014

L’ex sindaco accusato di stalking

Arresto convalidato, ai domiciliari

Luigi Minerva

Arresto convalidato per l’ex sindaco di Sovere Luigi Minerva, in aula con l’accusa di stalking, che si trova ora ai domiciliari a Lovere. Con il divieto quindi di comunicare con persone diverse dalla convivente e dall’avvocato.

Una misura necessaria perché, come ha spiegato il giudice Ilaria Sanesi, se rimesso in libertà c’è il rischio che l’uomo riprenda la sua attività persecutoria, messa in atto con appostamenti e mail minatorie. Indirizzate, in particolare, alla moglie del dirigente della Comunità montana dei Laghi con cui Minerva ha un «passato» di battaglie legali.

E proprio davanti al luogo di lavoro della donna che l’ex primo cittadino è stato arrestato in flagranza. Ora, con la misura disposta dal giudice, stop agli appostamenti e alle mail. Su richiesta dell’avvocato della difesa Giambattista Vavassori, il processo è stato aggiornato al 17 settembre.

© riproduzione riservata