«Lo strazio per i corpi dei bambini» Genova, parlano i soccorsi bergamaschi

«Lo strazio per i corpi dei bambini»
Genova, parlano i soccorsi bergamaschi

Vigili del fuoco e sanitari Usar, soccorsi tra le macerie del ponte Morandi. «Un lusso riposarci tre ore. Mai operato in uno scenario del genere». Oggi i funerali.

«In un’auto abbiamo recuperato i corpi di una mamma e dei suoi due bambini. Un pallone ci ha fatto capire come la loro vita, il loro viaggio verso le vacanze, sia stato interrotto così, all’improvviso». È la toccante testimonianza di uno dei 14 vigili del fuoco di Bergamo che, da martedì, sono impegnati nelle ricerche tra le macerie del Ponte Morandi di Genova. E proprio a Genova oggi è il giorno del silenzio. Questa mattina l’arcivescovo, il cardinale Angelo Bagnasco, celebrerà i funerali di Stato alla presenza del presidente della Repubblica e dei vertici di governo. Ma moltissime delle famiglie delle vittime, strette fra rabbia e dolore, non parteciperanno alla funzione solenne e daranno l’ultimo saluto ai propri cari in forma privata.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 18 agosto 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA