Madonna pellegrina di Fatima  «Sosta» a Spinone, arrivo in elicottero

Madonna pellegrina di Fatima
«Sosta» a Spinone, arrivo in elicottero

Il luogo lo ha già visitato nel 2018. Così quello di oggi a Spinone, per la delegazione che accompagna e custodisce la statua della Madonna Pellegrina di Fatima, sarà un ritorno.

La visita, stavolta sarà breve, dalle 15 circa, ora del suo atterraggio in elicottero nel prato del Borgo dei cigni, fino a sera, quando, su un automezzo, partirà alla volta di Milano, città da cui domani prenderà il volo verso il Portogallo.

«L’idea di una breve sosta sul Lago d’Endine è venuta a don Vittorio De Paoli, il sacerdote che segue tutto il pellegrinaggio – spiega don Mario Brignoli, parroco di Ranzanico –. Si ricordava dell’ottima accoglienza che la Madonna pellegrina aveva ricevuto sia a Spinone che a Ranzanico e Fonteno. E noi preti del posto siamo stati felici di accettare». Il programma prevede che, dopo l’arrivo al Borgo dei Cigni dal Centro don Orione di Bergamo, la statua arrivi in processione alla chiesa dei Ss. Pietro e Paolo. Qui si svolgeranno le preghiere guidate dalle parrocchie della zona (Fonteno, Monasterolo, Spinone e Ranzanico). Alle 18,30 don De Paoli presiederà la Messa concelebrata con i sacerdoti del territorio, e verranno consacrati alla Madonna i bambini della prima comunione e le comunità parrocchiali. «Siamo felici di quest’occasione – dice don Vanni Foiadelli, parroco di Spinone – Sarà un momento di sensibilizzazione spirituale e rinnovamento per la comunità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA