Lunedì 07 Gennaio 2008

Makalu, Nives Meroi torna all’attacco
Nuova spedizione per l’11° Ottomila

La scalatrice bergamasca Nives Meroi è pronta per una nuova impresa. Insieme al marito Romano Benet è infatti da alcuni giorni a Kathmandu (Nepal) per preparare l’attacco al Makalu, 8.473 metri, nella catena himalayana. Con loro, nella sfida al «Grande nero» - così è soprannominato il Makalu - una squadra kazaka formata da Denis Urubko, Serguey Samoilov, Eugeny Shutov e Gennady Durov. Mercoledì 9 gennaio gli alpinisti voleranno a Lukla da dove, in elicottero, raggiungeranno il campo base. Nives Meroi ha per obiettivo quello di conquistare l’undicesimo ottomila in carriera e avvicinarsi al traguardo di essere la prima donna a conquistare tutti i 14 «giganti» della terra. La spedizione firmerebbe poi la prima ascensione invernale sul Makalu. La salita avverrà dalla cresta nord-ovest (sullo stesso itinerario in ottobre la spedizione aveva rinunciato per la troppa neve) senza l’uso di ossigeno e di portatori d’alta quota.  
All’albo d’oro di Nives Meroi e del marito, che con il Makalu raggiungerebbero l’undicesimo «Ottomila» in carriera: mancano ancora il Kanchenjunga (8.576 metri), il Manaslu (8.163 metri) e l’Annapurna (8.091 metri).
Al primato di prima donna che conquista tutti gli «Ottomila» tengono anche due «rivali» di Nives Meroi: l’austriaca Gerlinde Kaltenbrunner (a quota 10 Ottomila) e la basca Edurne Pasaban (a quota 9).

(07/01/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata