Mercoledì 09 Aprile 2014

«Nuove idee per il mondo agricolo»

Martina chiede aiuto agli italiani

Il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina

Ha attivato una mail per ricevere proposte e idee sul mondo del settore agricolo e alimentare. Con tanto di hashtag aperto. Il ministero della Politiche agricole, alimentari e forestali, capitanato dal bergamasco Maurizio Martina, sta infatti lavorando a un piano di azioni per i suoi settori di competenza. «Creare occupazione e semplificare saranno le parole d’ordine» fanno sapere dal ministero, con già pronte le prime 18 azioni che saranno presentate da Martina.

«Abbiamo bisogno anche dell’aiuto dei cittadini - spiega il ministero -, e per questo valuteremo tutte le proposte che ci arriveranno a [email protected] entro il 30 aprile».

Creato anche l’hashtag #campolibero, mentre il progetto prevede già 18 azioni suddivisi in tre macrotemi: competitività e lavoro, semplificazioni e sicurezza. Eccoli:

Competitività e Lavoro

- Mutui a tasso zero per imprese agricole condotte da giovani under 40

- Incentivi all’assunzione di giovani (sgravio di un terzo della retribuzione lorda)

- Stabilizzazione ed emersione dei rapporti di lavoro (contratto agricolo stabile)

- Credito d’imposta per e-commerce

- Credito d’imposta per piattaforme distributive all’estero

- Termine per l’attuazione della legge sull’etichettatura e avvio consultazione pubblica

- Taglio dei costi Enti e Società vigilate dal Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali

- Avvio Sistema nazionale consulenza aziendale agricola

Semplificazioni

- Registro unico dei controlli aziendali

- Apertura Società agricola in 60 giorni (Riduzione dei tempi del silenzio/assenzo)

- Estensione generalizzata della diffida prima delle sanzioni amministrative pecuniarie

- Semplificazioni per la vendita diretta

- Sportello telematico automobilistico anche per settore agricolo

- Semplificazioni per settori biologico e vitivinicolo

- Dematerializzazione registri carico/scarico per diversi prodotti

- Estensione della possibilità di adempimento volontario laddove è già consentito il pagamento in misura ridotta

Sicurezza

- Rafforzamento azioni per interventi nella Terra dei fuochi

- Più poteri di confisca dei beni contro chi trae profitto dal traffico illecito di rifiuti.

© riproduzione riservata