Sacbo sembra puntare verso Milano  Frenetico via vai di contatti con Sea

Sacbo sembra puntare verso Milano
Frenetico via vai di contatti con Sea

Dopo il naufragio dell’intesa a Est per lo scalo di Montichiari, Sacbo sembra puntare verso Milano per disegnare il futuro dello scalo aeroportuale di Orio al Serio.

Ne sono testimonianza da una parte i due Consigli d’amministrazione straordinari di Sacbo convocati in meno di 10 giorni (il prossimo è venerdì…). E poi un certo qual nervosismo ad Est dopo che il Patto di sindacato dei soci bergamaschi non ha fatto mistero di lavorare ad ipotesi alternative all’intesa con il fronte veneto, con la decisione di quest’ultimo di creare una newco con Brescia per Montichiari.

Ci sarebbe un frenetico via vai di contatti sull’asse Milano-Bergamo. Tutti indizi che, a rigor di logica, conducono in una sola direzione: Sea e Sacbo hanno ricominciato a parlarsi.

L’obiettivo? Creare un polo europeo. Orio Malpensa e Linate, 45 milioni di passeggeri in tre, oltre alle merci. Una fusione? Occorre tutta la prudenza del caso, ma l’ipotesi è tutt’altro che peregrina.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 24 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA