Martedì 14 Settembre 2004

Sciopero dei trasporti, Bergamo esentata

Bergamo non sarà coinvolta dallo sciopero che domani bloccherà a livello nazionale tram, pullman e metrò. La protesta dei Cobas non dovrebbe infatti sbarcare in terra orobica dato che per l’Atb non è prevista nessuna agitazione e le corse non dovrebbero subire riduzioni di sorta. Ad aver indetto la mobilitazione non sono infatti le sigle «storiche» degli autotrasportatori, ma gruppi poco rappresentati nella Bergamasca.

Sicuramente chi dovrà subire i contrattempi causati dallo sciopero che toccherà invece Milano saranno i pendolari che dovranno così armarsi di pazienza. Nel capoluogo lombardo i Cobas hanno indetto lo sciopero di bus, tram e metrò mentre l’Atm garantisce comunque le fasce protette per studenti e lavoratori: dall’inizio del servizio alle 8.45 e dalle 15 alle 18.

Le cause della protesta riguardano il rinnovo del contratto di lavoro per il 2004-2007: i sindacati chiedono 131 euro, le aziende per ora ne offrono 50.

L’Atm non è comunque in grado di prevedere l’entità delle adesioni e per informazioni si può contattare il numero verde 800808181.

(14/09/2004)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags