Venerdì 27 Giugno 2008

Sorpresi dai carabinierimentre rubano diesel

Con i prezzi del carburante che hanno raggiunto livelli astronomici, qualcuno ha pensato di arrangiarsi. Con metodi non proprio ortodossi. È successo all’alba di venerdì a Ghisalba, dove due uomini sono stati colti sul fatto dai carabinieri, mentre stavano svuotando il serbatoio di un autocarro parcheggiato, per far scorta di gasolio. I due, M. J., 23 anni, marocchino irregolare, e A. P., 34 ani, bergamasco, residente a Cologno al Serio, sono stati denunciati per furto aggravato e hanno dovuto restituire il maltolto.Il fatto è successo verso le 5 del mattino, davanti a una falegnameria in via Ciurlina, a Ghisalba. Secondo quanto successivamente ricostruito dai carabinieri di Martinengo, che si sono occupati del caso, a quell’ora due uomini stavano svuotando il serbatoio di un autocarro di proprietà della ditta che era regolarmente parcheggiato. Utilizzando una pompetta stavano aspirando il gasolio, travasandolo in alcune taniche. Proprio mentre erano intenti nell’operazione, tuttavia, sono stati sorpresi da una pattuglia di carabinieri di Martinengo, che stava effettuando un normale servizio di pattugliamento del territorio di competenza. I due non hanno potuto far altro che ammettere: stavano rubando il gasolio per fare «rifornimento». Un modo del tutto personale – e illegale – per far fronte al caro petrolio. Il ventitreenne marocchino e il trentaquattrenne di Cologno al Serio volevano risparmiare, ma il loro gesto alla fine è costato comunque caro: una denuncia da parte dei carabinieri per furto aggravato.(27/06/2008)

a.ceresoli

© riproduzione riservata