Mercoledì 07 Maggio 2008

Veranda e tavolini al posto delle auto

Veranda e tavolini al posto dei parcheggi. Succede in via D’Alzano, dove dopo tre anni di tentativi falliti, l’Osteria di Valenti proprio in questi giorni, ha trasformato due posti auto che si trovavano davanti alle sue vetrine in una veranda a cielo aperto. «Abbiamo fatto richiesta e seguito le indicazioni dell’Ufficio Commercio del Comune – spiegano i due soci –. La nostra domanda è stata accettata e così abbiamo questo nuovo spazio per tutto il periodo estivo».
E senza neppure sborsare uno sproposito: «Mille euro l’occupazione di suolo pubblico, oltre ai costi di realizzazione dell’area che sarà in nostra gestione per cinque mesi». Da maggio a settembre. La novità però non è piaciuta a qualche residente della zona. «Non c’è nulla di personale contro questo esercizio commerciale – spiegano alcuni abitanti della zona –, ma ci chiediamo come mai quando si chiedono più posteggi l’amministrazione fa orecchie da mercante e ora si è addirittura autorizzata la riduzione di due spazi auto». Due posti «blu», ossia a pagamento durante il giorno e liberi nell’orario serale: «Così sono stati eliminati due parcheggi a disposizione dei clienti dei negozi della zona e utili ai molti residenti che ogni sera sono alla disperata ricerca di un buco». Ma secondo l’Ufficio Commercio quei due posti in meno non saranno un problema la cosa pare essere assolutamente sotto controllo: «La zona è ben fornita di posti auto, tra via Paglia, Ghislanzoni e d’Alzano e la decisione di autorizzare questo cambio d’uso per il periodo estivo è finalizzata a rendere più accogliente e vitale la via, in un centro che rischia di essere sempre più vuoto».

(07/05/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata