Venerdì 13 Novembre 2009

Ubi Banca, utile netto in calo
nei primi 9 mesi del 2009

Il Gruppo UBI Banca chiude i primi nove mesi dell'anno con un utile netto consolidato pari a 187,3 milioni (620 milioni nell'analogo periodo del 2008) nonostante le difficili condizioni economiche che si sono riflesse sull'andamento dei volumi, sulla qualità del credito e sulla generazione di ricavi. Il periodo in esame ha visto i proventi operativi attestarsi a 2.947 milioni, con un calo dell'8,7% rispetto al 2008, per effetto della dinamica del margine di interesse e di quella delle commissioni nette, in parte compensati dal risultato positivo ottenuto dall'attività finanziaria e dalla buona tenuta degli altri proventi di gestione.

Il margine di interesse è sceso nei primi nove mesi dell'anno del 12,6% a 1.925 milioni. Le commissioni nette hanno totalizzato 800,5 milioni, con una contrazione dell'11,8%, confermando l'attenuazione della tendenza negativa registrata nel primo semestre dell'anno. L'utile dell'operatività corrente al lordo delle imposte si è di conseguenza attestato a 442,7 milioni, contro i precedenti 1.091,6 milioni. I crediti verso clientela del Gruppo al 30 settembre 2009 si attestano a 96,6 miliardi, in diminuzione dell'1,5% rispetto a settembre 2008.

A fine settembre 2009 il patrimonio netto consolidato del Gruppo UBI Banca, escluso l'utile di periodo, si attestava a 11.105 milioni (10.850 milioni a fine settembre 2008).

e.roncalli

© riproduzione riservata