Sabato 12 Dicembre 2009

Same, i tagli salgono a 160
Ci sono anche 40 impiegati

Sono saliti da 150 a 160 gli esuberi alla Same Deutz-Fahr di Treviglio, su un totale di circa 1.400 lavoratori. E le eccedenze non sono più solo fra gli operai: ci sono anche 40 impiegati. Sono le due novità che i sindacati hanno accolto con sorpresa ricevendo la comunicazione ufficiale di apertura della procedura di mobilità, avviata giovedì dal costruttore di trattori e macchine per l’agricoltura.

Già a fine ottobre il gruppo aveva anticipato ai rappresentanti di Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil l’intenzione di procedere a una riorganizzazione che interessa non solo il quartier generale bergamasco, ma anche lo stabilimento tedesco di Lauingen, dove sono previste 160 uscite (70 impiegati e 90 operai) su 570 addetti, e le consociate commerciali.

Si parlava allora per Treviglio di 150 esuberi tutti fra gli operai. Ora le eccedenze ufficializzate con la procedura sono 120 fra gli operai e 40 fra gli impiegati.

Per saperne di più leggi L'Eco in edicola sabato 12 dicembre

a.ceresoli

© riproduzione riservata