Lunedì 28 Dicembre 2009

A Bergamo 4.939 nuove imprese
Terza provincia in Lombardia

La crisi economica internazionale nel 2009 rallenta la crescita della Lombardia, ma resiste la voglia di fare impresa: oltre 47 mila le nuove imprese iscritte in regione nei primi 9 mesi dell’anno, circa 174 al giorno, anche se in diminuzione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente quando erano state oltre 53.000.

La Lombardia è prima in Italia per numero di nuove iscritte (il 15,9% del totale) e numero di imprese attive, circa 825 mila (il 15,6% del numero complessivo di imprese italiane). Tra le province lombarde, il numero di iscrizioni più elevato nel corso del 2009 si registra a Milano (17.067: seconda in Italia), seguita da Brescia (6.290: sesta in Italia) e da Bergamo (4.939: al 9° posto). Se consideriamo la quota di imprese attive sul totale nazionale, tre lombarde si piazzano tra le prime 15 province italiane.

Milano con 288.146 imprese è al secondo posto, Brescia è al 6° e Bergamo al 9°. Tra i settori, le iscrizioni più numerose si registrano nel commercio (8.592), nelle costruzioni (8.225) nel manifatturiero (2.828) e nelle attività di alloggio e ristorazione (2.695). Complessivamente, l’impresa lombarda rimane legata al commercio (quasi un’impresa su quattro: il 23,5% del totale), all’edilizia (17,9%) e alle attività manifatturiere (13,4%) ed immobiliari (8,5%). I dati emergono da un’indagine della Camera di commercio di Milano su dati del registro delle imprese al III trimestre 2009. Guarda nel link tutti i dati

k.manenti

© riproduzione riservata