Giovedì 08 Luglio 2010

Brembo, schiarita sull'integrativo:
verso l'accordo dopo i ritocchi

Schiarita per il rinnovo del contratto integrativo alla Brembo. I delegati delle Rsu del gruppo produttore di sistemi frenanti a larghissima maggioranza hanno dato mandato a chiudere. Tra oggi, giovedì 8 luglio, e domani le assemblee informative in fabbrica. Lunedì e mercoledì gli incontri con l'azienda presieduta da Alberto Bombassei per la stesura dei testi. E come ultima tappa il referendum fra i lavoratori.

Al quale i sindacati rinviano per la valutazione finale. Ma le prime considerazioni sono comunque positive: si profila un accordo migliorativo rispetto alle ultime proposte sulle quali il confronto si era fermato, con la mobilitazione dei lavoratori.

La struttura del premio resta confermata con un incremento di 800 euro che lo porta a 2.575 euro al raggiungimento degli obiettivi. Sui 1.350 euro per i parametri minimi è stata incassa la disponibilità a un ritocco verso l'alto nel rush finale. La quota garantita passa da 387 a 445 euro e da un anno si estende a tutti i tre anni di durata del contratto, fino al 31 dicembre 2012. Sul piano economico si aggiungono inoltre 300 euro come una tantum.

Maggiori dettagli su L'Eco di Bergamo dell'8 luglio

r.clemente

© riproduzione riservata