Martedì 14 Settembre 2010

Gli assessori lombardi all'Agricoltura:
trattative celeri per il prezzo del latte

L'assessore regionale all'Agricoltura, Giulio De Capitani, ha raccolto l'unanime appello dei colleghi provinciali alla partita perché si promuova e si faciliti la trattativa per il prezzo del latte, che si trascina ormai da mesi e che sta mettendo in difficoltà le relazioni tra il mondo agricolo, le istituzioni e il settore agroindustriale.

L'appello è stato lanciato in occasione del Tavolo Istituzionale delle Politiche Agricole che si è tenuto ieri presso la sede della Regione. «Gli assessori provinciali all'Agricoltura - ha spiegato De Capitani - fanno riferimento ai fondi comunitari previsti dal Programma di sviluppo rurale, che la Regione Lombardia ha intenzione di rilanciare, e ritengono necessario che anche il settore industriale condivida il principio che i benefici generati dai finanziamenti di Bruxelles debbano ricadere in modo equilibrato su tutta la filiera produttiva. Business is business, ma, se scompaiono le aziende agricole, semplicemente scompare il business anche per le imprese di trasformazione».

«Gli assessori provinciali - ha concluso De Capitani - fanno esplicito riferimento alla mancata definizione del prezzo del latte, scaduto a fine giugno, rimasto inchiodato a valori insostenibili per i bilanci delle aziende agricole, pur in presenza di una ripresa delle quotazioni e dei volumi dei prodotti trasformati, confermata anche da parte industriale».

a.ceresoli

© riproduzione riservata