Venerdì 22 Aprile 2011

Un filo elastico dal mais
Lo tesse Radici, primo al mondo

Un filo elastico dal mais. È la nuova frontiera dell'innovazione per Radici Group. Lo sviluppo della fibra è in corso nello stabilimento americano della Radici Spandex. E il gruppo seriano presieduto da Angelo Radici sottolinea il primato messo a segno con questa applicazione che sarà destinata soprattutto al tessile e all'abbigliamento, ma anche al medicale e igienico per la prima infanzia. Andando a sostituire, ad esempio, la parte elastica dei pannolini.

Dal quartier generale di Gandino si spiega infatti come questa sia la prima fibra al mondo di elastan ecocompatibile. È composto per l'80% da materiale bio ottenuto al 100% da fonti rinnovabili, ovvero dal mais, anziché da derivati del petrolio come il propilene. Ed è il tassello che mancava nel tessile e abbigliamento.

Sulla filatura tradizionale, infatti, si sta già lavorando da tempo su fibre sostenibili. Nel filo elastico, invece, il Radici Group fa da apripista. «Siamo i primi al mondo ad aver deciso di sviluppare uno spandex ecocompatibile», spiega Maurizio Radici, vicepresidente e direttore operativo (Coo) di Radici Group.

Leggi di più su L'Eco in edicola venerdì 22 aprile

a.ceresoli

© riproduzione riservata