Martedì 14 Agosto 2012

Alla Roncola di San Bernardo
la prima Fiera delle capre

Giovedì a Roncola San Bernardo è in programma la Fiera delle capre della Valle Imagna. È la prima edizione di una manifestazione riservata alle capre e vuole essere la vetrina di una attività nascente anche in questa valle con allevamenti gestiti in particolare da giovani.

A presentare l'iniziativa è Edoardo Fenaroli, allevatore di capre e presidente di una associazione che sta muovendo in primi passi con buone prospettive di sviluppo nel futuro. «Fino allo scorso anno si è svolta una rassegna caprina nell'ambito della tradizionale mostra zootecnica giunta quest'anno alla 49ª edizione. Con quest'anno si è voluto dare spazio in toto alle capre con una fiera interamente dedicata a questo tipo d'allevamento. L'idea è nata all'indomani della recente costituzione del Circolo giovani generazione cui aderisce una decina di allevatori, quasi tutti giovani e tra loro una buona presenza femminile, tutti hobbisti al momento ma convinti di poter dare in futuro ai loro allevamenti pure un significato economico. Peraltro il territorio vallare presenta ampie zone a pascolo trascurate dall'allevamento bovino, che potrebbero però essere sfruttate da quello caprino con una ricaduta positiva anche per la conservazione dell'ambiente».

Il patrimonio delle aziende associate è di oltre 300 capi tutti iscritti ai libri genealogici di razza. Si possono ipotizzare ancora presenti sul territorio altri duecento capi meticci per cui si arriva all'incirca a mezzo migliaio di capre valdimagnine. Le aziende puntano alla produzione lattiera che viene trasformata in formaggi per uso familiare e destinati al piccolo commercio.

e.roncalli

© riproduzione riservata