Venerdì 05 Luglio 2013

I distretti del commercio verso l'Expo
Presentati venti progetti in Regione

Sono venti i distretti del commercio della provincia di Bergamo che hanno partecipato al V Bando dei Distretti del commercio “Verso l'Expo 2015”, promosso da Regione Lombardia e chiusosi il 30 giugno scorso.

Le realtà coinvolte comprendono tutto il territorio bergamasco con i distretti urbani di Bergamo, Treviglio, Romano di Lombardia e Seriate; e i distretti diffusi: Area Zingonia, Ville e Torri dell'Isola, Morus Alba, Alta Val Seriana – Clusone, Asta del Serio, Honio, Fontium et Mercatorum, Area Antegnate, 525, Val Gandino, Lovere, Valle Imagna, La porta della Val Brembana, Dal Sebino all'Oglio, Sarnico, Palosco e Basso Serio.

Gli 84 comuni coinvolti, per un totale di circa otto mila aziende commerciali, hanno presentato in Regione progetti per gestire, innovare e promuovere il territorio di riferimento. «Siamo soddisfatti del lavoro fatto sul territorio e di come i distretti abbiano risposto a questo bando regionale – affermano Roberto Ghidotti e Filippo Caselli, referenti per i distretti del commercio rispettivamente di Ascom e Confesercenti –. Quella dei distretti è una sfida per tutti a partire dalle imprese coinvolte e dalle associazione di riferimento. Il provvedimento conferma le politiche di programmazione strategica regionale in tema di valorizzazione dei territori indirizzate a sviluppare sinergie pubblico-privato in vista dell'Expo 2015. L'ammontare globale degli investimenti presentati nel bando è significativo e documenta l'interesse che l'Expo sta suscitando».

Il bando, pubblicato a marzo 2013, prevede tre aree di intervento. La prima riguarda azioni di governance evoluta con fusioni e/o aggregazioni tra distretti riconosciuti; creazione di modelli di governance e individuazione del manager del distretto; la seconda prevede attività d animazione e attrattività del territorio; la terza punta al sostegno delle imprese con iniziative per promozioni e saldi, valorizzazione delle eccellenze, innovazione di filiera, franchising e formazione.

«Il bando e i relativi progetti sono tutti indirizzati verso l''Expo 2015 – continuano Ghidotti e Caselli –, evento che potrà dare un forte impulso allo sviluppo ed alla competitività economica e turistica del territorio. I distretti potranno proporre azioni coordinate, promozionali e di servizio all'assetto imprenditoriale, per garantire certezza e capacità nell'assistere ed attrarre flussi turistici ed investitori esteri, mirando anche a favorire iniziative di incoming di capitali e collaborazioni nei territori distrettuali».

Gli investimenti previsti dai venti progetti ammontano a oltre due milioni, per la maggior parte – oltre 900 mila euro - investiti nel sostegno alle imprese con iniziative per promozioni, valorizzazione delle eccellenze, innovazione di filiera, franchising e formazione. L'approvazione dei singoli progetti avverrà da parte della Regione Lombardia entro ottobre 2013.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags