Martedì 23 Luglio 2013

Fondo camerale per i giovani
Il primo giorno già 300 adesioni

È già elevata la risposta delle imprese bergamasche al fondo da un milione di euro lanciato dalla Camera di commercio a sostegno dell'occupazione giovanile, il cui bando ha preso avvio lunedì 22 luglio e che resterà aperto fino al 30 settembre.

Sono 300 le richieste di imprese interessate a fruire della dote prevista dal fondo. Un numero certamente alto, ben oltre la previsione iniziale di 200 domande accoglibili, che dimostra che l'idea - partita da una proposta del membro di giunta Patrizio Fattorini e fatta propria dal presidente Paolo Malvestiti e dalla giunta camerale - era certamente valida.

L'intenzione di costituire il fondo era stato pubblicizzato da tempo e quindi le aziende che avevano intenzione di assumere - come previsto dall'indagine Excelsior di Uniocamere - hanno atteso proprio ieri per poter usufruire delle contribuzioni previste dal bando.

A spingere le imprese a presentare subito la domanda di adesione è stata anche la regola in base alla quale se le richieste saranno superiori alla copertura economica farà testo l'ordine cronologico di presentazione. Lo aveva del resto previsto nei giorni scorsi lo stesso presidente Malvestiti: «Qualche imprenditore aveva già l'intenzione di assumere e ha deciso di attendere il bando».

In sintesi, il bando prevede contributi alle imprese che assumono o stabilizzano giovani sino ai 35 anni di età con contratti a tempo indeterminato o apprendistato (a tempo pieno o parziale per almeno il 50%) e a tempo determinato (idem) della durata di almeno nove mesi.

Leggi di più su L'Eco di martedì 23 luglio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags