Giovedì 07 Maggio 2009

Imart, in mostra sul Sentierone
creatività e fantasia degli artigiani

Grazie alla creatività, alla fantasia e alla ricchezza merceologica delle sue oltre 34 mila piccole e medie imprese, Bergamo è una delle capitali europee dell'artigianato. Un settore che riesce a spaziare dall'arte fino all'hi-tech, abbracciando praticamente ogni ambito lavorativo. Eppure accade ancora che questa grande inventiva e questo dinamismo, agli occhi dell'opinione pubblica, non siano valorizzati adeguatamente. È proprio con l'obiettivo di promuovere la varietà delle eccellenze artigiane orobiche che da venerdì 8 a domenica 10 maggio, lungo il Sentierone, debutterà la terza edizione di «Imart-Artigiana 2009», che quest'anno si presenta più in grande, sceglie come tema conduttore «L'Artigiano dei sogni» e vedrà la presenza di quasi sessanta espositori, oltre a una serie d'iniziative collaterali che coinvolgeranno il pubblico.

La manifestazione, ad ingresso libero, che si tiene in tutte le province lombarde, è promossa dalla Regione Lombardia e dalla Camera di Commercio ed è organizzata, per Bergamo, da Promoberg in collaborazione con le organizzazioni dell'artigianato: Associazione artigiani, Cna, Lia e Unione artigiani. Ed è proprio il maggiore coinvolgimento sul fronte organizzativo delle associazioni di categoria a dare valore aggiunto all'evento, come sottolinea Angelo Carrara, presidente dell'Associazione artigiani. L'eccellenza «La caratteristica della manifestazione - spiega Carrara - è quella di individuare un diverso tema ogni anno. Nel 2008, in particolare, era stato scelto un taglio prettamente culturale e l'evento era stato ospitato nei musei di Città Alta. Questa opzione aveva mirato a una platea di nicchia e come espositori aveva finito col favorire la categoria degli artisti con pochi artigiani, soprattutto restauratori. Quest'anno abbiamo voluto allargare l'utenza (e la scelta del Sentierone va proprio in questa direzione) mettendo in mostra la fantasia e l'eccellenza artigiane che si concretizzano nei più svariati settori». Il risultato si commenta da solo: «La nostra Associazione - interviene Giosuè Berbenni, membro di giunta - riuscirà a portare in fiera 35 tra imprenditori e imprenditrici. Siamo infatti convinti che contribuire a creare nuove opportunità di incontro, in un periodo difficile come quello attuale, mostrare una realtà così varia e vitale, sia un'arma vincente e non potrà che aumentare gli indotti di mercato».

La tensostruttura che ospiterà la fiera sarà suddivisa in diverse aree espositive. Oltre allo spazio informativo e istituzionale, ci saranno il settore «Sogni e idee», dove esporranno artisti pittori e tappezzieri, e quindi lo spazio «Oggetti e Progetti», dedicato alla presentazione di idee e prodotti innovativi artigiani. Creare e cambiare Tra questi, esporrà Danilo Mattellini, della AGM Design di Terno d'Isola, che, oltre a riproporre il «rompicocco», presenterà il «GyroGym», un nuovo attrezzo ginnico scaldamuscoli e antistress. Nella tensostruttura ci sarà poi la sezione tematica «L'Artigiano da spettacolo, l'Artigiano nello spettacolo» che vedrà la presenza, tra gli altri, di orafi e orologiai.

«Imart» osserverà i seguenti orari: venerdì 8 maggio fino alle 22, sabato 9 dalle 12 alle 22, domenica dalle 10 alle 19.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags