Venerdì 04 Settembre 2009

Al via la Fiera di Sant'Alessandro
fra trattori, animali e golosità

Ha aperto i battenti venerdì 4 settembre, con una cerimonia cui hanno partecipato le autorità civili e militari della città, ma anche un numeroso pubblico, la tradizionale Fiera di Sant'Alessandro, vetrina speciale per la compravendita di bestiame e di attrezzi e prodotti del mondo agricolo.

L'edizione 2009 ospita 163 espositori con 138 stand. Protagonisti sono i 450 capi di bestiame sistemati nei tendoni dell'area esterna, che fino a domenica saranno oggetto di premiazioni e compravendita.

Intervenuto all'inaugurazione, il presidente della Provincia Ettore Pirovano ha annunciato l'intenzione di via Tasso di «rilanciare la nostra agricoltura in vista del tema sull'alimentazione per l'Expo 2015».

Dopo il giro d'onore delle autorità, è aperta al pubblico per tutto il weekend la visita ai macchinari in esposizione, la partecipazione ai laboratori per i più piccoli, allestiti a cura della Provincia, e uno sguardo ai recinti con il bestiame.

Per i più golosi, nel padiglione A ci sono rappresentanze di produttori di vini, oli, formaggi, miele e altri prodotti tipici delle nostre zone, ma non solo. Nell'ingresso centrale, infine, si può visitare la mostra «Baghèt, Sifoi, Campanine: alla riscoperta degli strumenti tipici del territorio», a cura di Promoberg.

La Fiera di Sant?Alessandro continua sabato dalle 9 alle 23 e domenica dalle 9 alle 20, con la possibilità di partecipare alla Messa delle 9.30 nell'area esterna. L'ingresso costa 5 euro, ridotto per i bambini sotto i dodici anni, 3 euro; 2 euro il ticket per il parcheggio.

f.morandi

© riproduzione riservata