Alzano e Albino, scattano i controlli Verifiche sul transito auto e negozi

Alzano e Albino, scattano i controlli
Verifiche sul transito auto e negozi

Ad Alzano da lunedì 9 marzo scattano i controlli della polizia locale e due numeri telefonici utili. Sono le prime «azioni pratiche» decise dall’amministrazione comunale, dopo la Giunta straordinaria di ieri mattina, per approfondire il decreto «notturno» del governo.

Il sindaco Camillo Bertocchi ha trascorso la domenica sui social, rispondendo ai dubbi dei cittadini. «Mi sono concentrato a spiegare il punto nodale: bisogna evitare gli spostamenti, l’obiettivo di tutti deve essere contenere i contatti per contenere i contagi». Il sindaco è in prima linea da giorni («Come va? Eh insomma, ho visto tempi migliori», ammette»).

La «zona rossa» vera e propria per il territorio comunale non è arrivata, ma da Roma è chiaro (e condiviso) l’appello a limitare al massimo le uscite di casa. «Ci si può muovere solo per necessità indifferibili di lavoro e di salute, stop. In tutti gli altri casi si sta a casa», è tranchant il primo cittadino seriano. Meglio ribadirlo, «perché se l’80% della gente ha chiara la gravità della situazione, c’è invece ancora una fascia di popolazione, soprattutto i più giovani, che non se n’è ancora resa conto. È importante invece che i giovani capiscano che i loro comportamenti possono avere ricadute su genitori e nonni, perché possono diventare veicolo di trasmissione di questo maledetto virus». L’appello alla responsabilità di ciascuno, quindi, non basta. «Serve anche il controllo. Da oggi istituiremo dei posti di blocco della polizia locale, per verificare gli spostamenti. Attiveremo anche due numeri telefonici per fornire informazioni utili ai cittadini».

Operativo praticamente h24 anche il primo cittadino di Albino Fabio Terzi. Il Comune, già da una settimana, in anticipo su tutti, ha costituito il Coc (Comitato operativo comunale), «che ha il compito di coordinare gli interventi della Protezione civile sul territorio in situazioni d’emergenza come questa. «La Protezione civile è già entrata in azione per filtrare gli accessi alla Rsa per anziani. Ed essendo specializzata in operazioni di sanificazione – racconta il sindaco Terzi – ha già provveduto a sanificare Comune e biblioteca. Interverrà anche in altri luoghi pubblici, dove sarà necessario». Ad Albino, da oggi, scatteranno i controlli, soprattutto per verificare il rispetto degli orari da parte degli esercizi commerciali. «Non abbiamo un reggimento a disposizione – precisa Terzi – per cui impiegheremo i dieci agenti di polizia per monitorare la chiusura dei locali entro le 18».

Anche a Ponteranica si inizierà a lavorare sull’applicazione del decreto. «Abbiamo impiegato metà domenica a decifrarne il contenuto, da domani (lunedì, ndr) lavoreremo con gli uffici per decidere le misure», spiega il sindaco Alberto Nevola. «L’impressione – conferma – è che non ci sia ancora la completa consapevolezza che si deve uscire il meno possibile». Prova l’affollamento di ieri in Maresana. «Attiveremo una campagna di sensibilizzazione perché parchi e altre aree vengano fruiti con buonsenso. Ma con le forze a disposizione non è che possiamo fare molto di più...». 


© RIPRODUZIONE RISERVATA