La pistola fu rubata a Brembate Sopra Il colpo in un’abitazione, 5 arresti

La pistola fu rubata a Brembate Sopra
Il colpo in un’abitazione, 5 arresti

Tra i furti contestati alla banda uno avvenuto lo scorso settembre in una casa di Brembate Sopra dove era stata rubata una pistola con 37 proiettili.

La polizia di Brescia e Milano ha sottoposto a fermo cinque albanesi, ritenuti componenti di una banda specializzata nella commissione di furti in abitazione. Le accuse nei loro confronti sono di furto aggravato, ricettazione e detenzione illegale di armi.

Stando agli inquirenti, il gruppo aveva la propria base operativa a Sesto San Giovanni, ma agiva spostandosi in diverse province della Lombardia e del Piemonte. Le indagini, coordinate dalle Procure di Brescia e Milano, sono state avviate nei mesi scorsi dalla Squadra Mobile di Brescia dopo alcuni furti per i quali risultava utilizzata un’auto di grossa cilindrata, risultata poi rubata in Svizzera.

Grazie ai pedinamenti notturni e all’analisi delle telecamere di sorveglianza, gli agenti hanno individuato un box a Sesto San Giovanni e uno a Segrate che i cinque avrebbero usato per nascondere il veicolo, attrezzi da scasso e parte della refurtiva. Presso l’abitazione di uno degli indagati è stata scoperta e sequestrata anche un pistola con 37 proiettili, risultata rubata nel corso di un furto commesso lo scorso settembre 2016 in un’abitazione di Brembate Sopra. La banda, approfittando dell’assenza dei proprietari delle abitazioni per le ferie estive, in alcuni casi è riuscita anche ad asportare le cassaforti a muro, per poi rivendere la merce rubata. Altri furti collegati alla banda sarebbero stati commessi a Udine, Milano e Brescia.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 18 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA