A Bergamo Scienza l’auto del futuro La fantascientifica Bmw Next 100

A Bergamo Scienza l’auto del futuro
La fantascientifica Bmw Next 100

In occasione di BergamoScienza (30 settembre-15 ottobre), Bmw, Gold sponsor del Festival, mette in mostra nel proprio padiglione la sua vision sulla mobilità in termini di guida autonoma e connettività. La presentazione è avvenuta presso il BergamoScience Center di Viale Papa Giovanni, in città.

Due gli spazi tematici proposti come un vero e proprio gate sulla mobilità del futuro. Guest star del primo spazio è la Bmw Next 100, il vision vehicle in cui sono concentrate tutte le innovazioni che caratterizzeranno i modelli dei prossimi decenni. Il prototipo, presentato lo scorso anno per celebrare il centenario del Gruppo e svelato per la prima volta in Italia proprio a Bergamo, riassume il manifesto del costruttore bavarese per la mobilità del futuro.

Nel Bmw Hub, invece, il protagonista è Bmw Innovision, un progetto che permette di entrare in contatto con le tecnologie Bmw attraverso visori VR e totem interattivi. Completa il percorso una mostra sui macro-trend che caratterizzeranno il nostro pianeta da oggi al 2050. «Essere leader in innovazione e tecnologia è uno grandi valori del nostro marchio e per questo motivo siamo sempre più presenti in quelle manifestazioni dove scienza, digitalizzazione e visione del futuro sono da tempo in primissimo piano: BergamoScienza è una di queste», ha spiegato il presidente e amministratore delegato di Bmw Italia, Sergio Solero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA