Facciamo il pesto di cavolo nero

Facciamo il pesto
di cavolo nero

Il cavolo nero è una verdura in foglia che in Lombardia non è molto diffusa, è maggiormente utilizzata in centro Italia, ad esempio in Toscana per preparare la ribollita, una zuppa.

Tuttavia negli ultimi anni questa verdura si trova spesso anche nei nostri supermercati. Il pesto di cavolo nero è una crema molto versatile: può essere utilizzata sia per condire la pasta che come semplice accompagnamento a dei crostini. Per la preparazione è sufficiente pulire accuratamente il cavolo nero eliminando la prima parte di gambo dura e tenendo solo le foglie morbide, farle bollire per circa 10 minuti in acqua salata. Una volta cotte, scolatele e con l’utilizzo di un frullatore ad immersione e tritatele insieme alle mandorle aggiungendo olio a filo finché non si sarà creata una crema morbida. A questo punto continuando a frullare a bassa velocità aggiungere il parmigiano. Aggiustare la crema di cavolo nero con sale e pepe a piacere. Questo pesto può essere conservato in frigorifero per qualche giorno purché venga riposto in un vasetto chiuso e ricoperto di olio.

Ingredienti
400 g di cavolo nero
100 g di mandorle
100 g di parmigiano grattugiato (o anche pecorino stagionato)
sale
olio
pepe.


© RIPRODUZIONE RISERVATA