Lunedì 21 Marzo 2011

Distilleria Bottega apre
la nuova soffieria Alexander

La Distilleria Bottega inaugura a Pianzano di Godega (TV) la nuova soffieria, dove vengono create le famose bottiglie in vetro soffiato a marchio Alexander. La struttura, che si trova a circa 6 km dalla sede principale di Bibano, è stata ricavata negli spazi della distilleria storica, dove la famiglia Bottega ha iniziato la propria attività negli anni ‘70. Un accorto restauro ha reso possibile la trasformazione, creando nella Marca Trevigiana uno spazio magico che richiama il fascino di Murano. Quattro esperti mastri vetrai, coadiuvati dall'esperienza di Mario Bianchi, il responsabile della soffieria, trasformano il vetro, modellano la forma delle bottiglie, soffiandovi dentro l'aria dei propri polmoni, e cesellano con l'ausilio di fiamma ossidrica e pinze le piccole sculture che caratterizzano ogni pezzo Alexander.

In ogni sua fase il lavoro di carattere artigianale ha carattere esclusivamente manuale e consente pertanto una produzione giornaliera compresa tra 80 e 150 pezzi, a seconda delle diverse difficoltà tecniche che caratterizzano la realizzazione delle diverse bottiglie. L'inaugurazione, in programma sabato 2 aprile alle ore 10,30, vedrà la presenza di Stefania Sandrelli nelle vesti di madrina. Dopo una breve discorso introduttivo di Sandro Bottega, che descriverà una rapida cronistoria dell'azienda, verrà tagliato il nastro di rito alla presenza delle più importanti autorità territoriali. Barbara, Sandro e Stefano Bottega hanno pertanto realizzato il sogno di produrre in proprio non solo grappe, liquori e vini spumanti, ma anche le bottiglie in vetro soffiato, riservate alle collezioni più esclusive. In questo contesto, lontano dai red carpet festivalieri, ma forse proprio per questo ancor più sentito, i fratelli Bottega hanno riservato a Stefania Sandrelli un particolare riconoscimento per i suoi 50 anni di carriera cinematografica. Si tratta di una bottiglia gigante, che contiene 3 litri di una selezione di grappa di Prosecco e che riproduce al suo interno il “Ciak” del regista, simbolo iconografico che scandisce i tempi del set. Ricordiamo che l'attrice viareggina, insieme a Giovanni Soldati e a Sandro Bottega, produce da oltre 15 anni il vino Chianti Acino d'Oro.


Il design Alexander, creato da Sandro Bottega, è nato da un rapporto privilegiato con Venezia, che è al tempo stesso città d'acqua, d'arte e di stile, nonché musa ispiratrice del culto della bellezza. Non a caso la magia del vetro soffiato è stata impiegata per esaltare la trasparenza della grappa. Ne sono nate bottiglie artistiche dalle forme diverse che comunicano dei messaggi più o meno espliciti. La purezza del vetro soffiato sta alla base della cura per il packaging in ogni sua espressione, consolidando il nostro legame con Venezia. Le bottiglie in vetro soffiato Alexander sono diventate oggetto di una mostra itinerante, chiamata “Art in grappa”. Questo evento, che è stato promosso dall'Istituto Italiano di Cultura, si è tenuto a New York, Montreal, Colonia, Barcellona e Madrid.

e.roncalli

© riproduzione riservata