Martedì 11 Ottobre 2011

Norcini bergamaschi
in trasferta a Rovato

Debutto fuori provincia per l'Associazione Norcini Bergamaschi, che nell'ultimo fine settimana ha partecipato al festival norcino di Rovato in provincia di Brescia. La manifestazione, denominata “Rìa el Masadùr!” e organizzata dall'Associazione Norcini Bresciani, ha chiamato a raccolta i maestri norcini di ogni parte d'Italia e confermato la crescente attenzione dei consumatori per i prodotti tipici e in particolare per i salumi prodotti secondo tradizione. Una crescita economica cui si affianca la necessità di investire risorse nella formazione.

“E' stata un'occasione importante per la nostra associazione – conferma Gualtiero Borella, responsabile della formazione nel gruppo nato a Calcinate lo scorso anno – soprattutto in virtù del fatto che proprio l'Associazione Bresciana ha fatto da incubatrice al nostro sodalizio. Abbiamo raccolto consensi e apprezzamenti per il Salame Bergamasco, con il quale abbiamo partecipato anche alla gara di legatura”.

Lo stand orobico è stato fra i più apprezzati dai visitatori insieme a quello dedicato al culatello di Zibello, presente il maestro norcino Carlo Galli. L'attività dei Norcini Bergamaschi continua anche attraverso il quarto corso di formazione teorico e pratico avviato nelle ultime settimane a Calcinate, che ha raccolto una trentina di iscritti e si protrarrà sino alla prossima primavera.

“E' un opzione importante – continua Borella – per offrire opportunità di crescita anche alle piccole realtà e un passaggio decisivo per la qualificazione di molte maestranze. In poco più di un anno di attività abbiamo già superato i cento diplomati compresi quelli abilitati grazie al corso in Val Seriana. Stiamo lavorando al Manuale di Norcineria Bergamasca in collaborazione con la Provincia di Bergamo”.

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags