Cerea «insegna» pasticceria a Esselunga Un progetto a Pioltello per l’autunno

Cerea «insegna» pasticceria a Esselunga
Un progetto a Pioltello per l’autunno

Non solo Renzi assaggia i cannoncini alla crema di Vittorio: a breve tutti i clienti dei supermercati Esselunga, a cominciare da quelli di Lombardia e Veneto, potranno assaggiare la pasticceria fresca firmata Cerea.

Esselunga vuol compiere un salto di qualità sulla pasticceria e ha chiesto consigli e aiuto ai figli di Vittorio Cerea. La trattativa è in corso: il gruppo è disposto ad approntare nella sua sede logistica di Pioltello un laboratorio di pasticceria grande e attrezzato quanto basta per soddisfare le nuove esigenze che richiederà l’impostazione data alla produzione dai Cerea.

L’indiscrezione è finita online sul sito di Dagospia ed è confermata dallo staff di Brusaporto: Siamo ai primi incontri – afferma Roberto “Bobo” Cerea - ma le prospettive sono buone, anche perché noi già da anni collaboriamo con Esselunga e forniamo pasticceria fresca, che produciamo nel nostro laboratorio di Brusaporto, a sei supermercati, uno a Stezzano, due a Bergamo, uno a Curno, e due nel Milanese. A Pioltello, nel nuovo laboratorio che verrà preparato, saremo in grado di fare molto di più, dipenderà anche dal loro sistema di logistica, con che mezzi e tempi la pasticceria potrà viaggiare. Dai primi approcci sembra che l’intenzione sia di cominciare a servire una cinquantina di supermercati tra Lombardia e Veneto, poi si vedrà man mano».

Si tratterà principalmente di consulenza, che dovrebbe partire dal prossimi autunno: un tentativo di trasferire il modo di lavorare di Vittorio al servizio della grande distribuzione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA