Venerdì 27 Dicembre 2013

Grappa lombarda

ecco i premi Adid

Spirito di vite, iniziativa Adid

La sezione Adid di Bergamo (Associazione Degustatori Italiani Distillati) ha organizzato la seconda edizione del concorso “Spirito di Vite” rivolto ai produttori di grappa esistenti in Lombardia. Al concorso hanno partecipato 77 aziende che hanno presentato complessivamente 110 grappe, divise in cinque categorie.

La degustazione di selezione ha coinvolto 20 degustatori ufficiali provenienti da tutte le sedi Adid d’Italia con a capo il presidente nazionale Antenore Toscani; presenti alle degustazioni anche alcuni giornalisti e una delegazione della “Confraternita Enogastronomica Bresciana della grappa, del vino e degli antichi sapori”.

II concorso Spirito di Vite Regione Lombardia, che ha avuto il patrocinio dell’assessorato provinciale di Bergamo alle attività produttive e turismo, è stato ideato dall’Adid Bergamo per valorizzare e far conoscere uno dei prodotti storici del territorio lombardo, la grappa appunto. Il prodotto ha possibilità di consumo – consapevole, ovviamente - non solo in purezza ma anche come “alleato” nelle preparazioni di cocktail e long drink o anche come elemento importante in cucina per la preparazione di piatti di grande gusto e struttura, ridando visibilità alla grappa di qualità, talvolta considerata una produzione secondaria del mondo enologico.

Le premiazioni dei vincitori delle varie categorie si e’ svolta all’interno della Fiera di Bergamo, con possibilità per i visitatori di assaggiare le grappe presentate. Le distillerie vincitrici sono state chiamate a ritirare le menzioni e i bollini di merito da applicare alle bottiglie.

Roberto Vitali

Le grappe premiate nelle cinque categorie

Grappe Giovani

•Menzione Oro: grappa Oro Invitti; distilleria La Valtellinese - Sondrio.

•Menzione Argento: grappa Frati; liquorificio Frati - Rovato (Bs); a pari merito con Grappa bianca biologica; Oikos cooperativa sociale - Cascina del Ronco, Villa d’Almè (Bg).

•Menzione Bronzo: grappa di Gradoni 2008; azienda agricola Villa - Monticelli Brusati (Bs).

Grappe che hanno subito un periodo di permanenza in legno

•Menzione Oro: grappa Riserva Personale; distilleria Rossi d’Angera - Angera (Va).

•Menzione Argento: Riserva Grappa Stravecchia; azienda Le Corne - Grumello del Monte (Bg); a pari merito con grappa Cuvée Barricata Selezione Peroni; distillerie Peroni Maddalena - Gussago (Bs).

•Menzione Bronzo: Tosca grappa invecchiata 2009; azienda agricola Tosca - Pontida (Bg).

Grappe di Monotivigno

•Menzione Oro: grappa di Buttafuoco; distilleria Cantina Storica di Montù Beccaria - Montù Beccaria (Pv).

•Menzione Argento: grappa di Pinot Franciacorta; distillerie Franciacorta Spa - Gussago (Bs).

•Menzione Bronzo: grappa Gaudes Pinot Unico Vitigno; azienda Villa Domizia - Torre de’ Roveri (Bg).

Grappe giovani aromatiche

•Menzione Oro: grappa Moscato di Scanzo; azienda agricola Magri Sereno - Scanzorosciate (Bg).

•Menzione Argento: grappa Moscato di Scanzo; azienda agricola De Toma - Scanzorosciate (Bg); a pari merito con grappa Moscato di Scanzo Matilde; azienda agricola Il Cipresso - Scanzorosciate (Bg).

•Menzione Bronzo: grappa Moscato di Scanzo, azienda agricola Biava - Scanzorosciate (Bg).

Grappe aromatizzate con piante officinali, radici, etc.

•Menzione Oro: grappa Franciacorta con radice di liquirizia; distillerie Franciacorta Spa - Gussago (Bs).

•Menzione Argento: grappa con radice di genziana; azienda agricola Rigoni - S. Maria la Versa (Pv).

•Menzione Bronzo: grappa alla ruta; azienda agricola Inatta - Ponti sul Mincio (Mn).

Gran Menzione di Platino

•Con il più alto punteggio in assoluto: grappa Riserva Personale; distilleria Rossi d’Angera - Angera (Va).

•Con il punteggio più alto, dato dai giornalisti: grappa Moscato di Scanzo Selezione Peroni; distillerie Peroni Maddalena - Gussago (Bs).

•La più votata dai degustatori della Confraternita enogastronomica bresciana “Grappa e Vini Antichi Sapori”: grappa Dei Bu; cantine Felice Scarpari - Botticino (Bs).

© riproduzione riservata